Torino Regale è il percorso che unisce le residenze dei Savoia in città, tutte patrimonio dell’Unesco.

Durata

Il percorso richiede almeno due giornate se si vogliono visitare internamente le residenze e godere gli scenari naturali del lungoPo e del Parco del Valentino.

Se si ha un giorno in più consiglio di aggiungere anche la visita della due bellissime residenze che si trovano appena fuori Torino: la Palazzina di caccia di Stupinigi e la Reggia di Venaria

Consigli per la visita

Con la TorinoCard si può accedere gratuitamente a tutte le Residenze proposte in questo percorso.

Se si è in compagnia di bambini potrete noleggiare una canoa e provare l’emozione di pagaiare sul Po ammirando la città da una diversa prospettiva. Oppure fittare una bicicletta e percorrere il lungopo fino al castello di Moncalieri.

Gustosità:

Lungo il percorso si trovano i principali caffè storici di Torino, locali i cui interni vi faranno rivivere il fascino risorgimentale della città che unì l’Italia.  Qui è possibile gustare delle buonissime torte al cioccolato da accompagnare con un Vermouth o con il Bicerin, un caffè espresso servito con cioccolato e crema di latte. 

Per pranzare consiglio uno dei ristoranti di Piazza Vittorio Veneto, la più bella (per me) piazza di Torino, dove assaggiare la tipica cucina piemontese. Con la bella stagione è possibile pranzare o cenare all’esterno, ammirando la perfetta simmetria della piazza e sullo sfondo la collina che costeggia il Po.

Breve descrizione del Percorso

Si parte da Piazza Castello, il centro della città. Su questa piazza si Immagine di Palazzo Reale a Torinotrovano Palazzo Reale e Palazzo Madama, entrambi Patrimonio dell’Unesco.

Palazzo Reale custodisce sia la bellissima scala delle Forbici che la meravigliosa Cappella della Sacra Sindone, che si può scorgere nelle sue linee barocche osservando il tetto della Residenza Reale.

Palazzo Madama è un complesso architettonico che dietro un’elegante facciata nasconde la struttura da fortezza medievale, come si può ammirare girando intorno al palazzo.

Imboccando via Accademia delle Scienze si raggiunge Piazza Carignano, un’altra delle meravigliose piazze di Torino, sulla quale si affaccia Palazzo Carignano. Facciata di Palazzo Carignano a Torino

Il Palazzo ha una struttura architettonica dalle forme molto originali e custodisce all’interno delle sue sale il Museo del Risorgimento.

Ritornando verso Piazza Castello, sotto i suoi portici, si trovano due Caffè storici, il Caffè Malussano e il Caffè Baratti &Milano. Entrambi i locali hanno soffitto a cassettoni e specchiere alle pareti, come potrete ammirare sbirciando dall’esterno, anche se consiglio una pausa rigenerante, in un ambiente che vi farà rivivere l’epoca del Risorgimento, assaggiando le tante torte al cioccolato e degustando un vermouth o un Bicerin. La tradizione dei caffè storici a Torino è tale che vi è la possibilità di fare il Tour dei Caffè Storici.

Villa della Regina con il parco e la vista su Torino

Da piazza Castello, con il Bus 56, si raggiunge Villa della Regina, una costruzione seicentesca dalla quale si può godere la vista sulla città e sulla corona delle Alpi che circonda Torino. La villa ha un bellissimo giardino all’italiana mentre gli interni conservano affreschi e quadri di diversi autori italiani. 

Da Villa della Regina, sempre con il bus 56, si torna a Piazza Vittorio Veneto, la bellissima piazza che scende fino al Po. Qui è possibile pranzare all’aperto in uno dei tanti locali che si trovano sotto i suoi portici, alcuni dei quali certificati Locali Storici d’Italia. Al di là del Po si scorge la Chiesa della Gran Madre

Il lungoPo fino al Parco del Valentino

Da Piazza Vittorio Veneto (Piazza Vittorio per i torinesi) con una bellissima passeggiata lungo la riva sinistra del Po, si raggiunge il Castello del Valentino. E’ possibile anche prendere il tram circolare 16CD che porta direttamente al Castello, anche se consiglio la passeggiata per ammirare il placido fluire del Po e il bellissimo Parco del Valentino..

Immagine aerea del Castello del Valentino di TorinoQuando si scorge il Castello del Valentino il primo pensiero corre ai castelli della Loira. Le sue quattro torri quadrangolari con i tetti spioventi, i romantici abbaini, i portici che corrono lungo i tre lati dell’immenso cortile, lasciano senza fiato. 

Dal Castello del Valentino si può raggiungere il Parco del Valentino, l’immensa area verde che costeggia il Po, un’isola di relax all’interno della città, dove i torinesi amano fare sport, giocare, pranzare o semplicemente sdraiarsi sul prato ed ammirare la natura tutt’intorno.

Da qui è possibile con il bus rientrare a Piazza Castello oppure percorrere il lungopo in un’oasi di tranquillità in piena città.

Come già anticipato, appena fuori Torino si trovano due delle più belle Residenze reali d’Italia.
Palazzina di Caccia di Stupinigi
S trova a circa 10km da Piazza Facciata principale Palazzina di caccia di StupinigiCastello e può essere raggiunta anche con i mezzi pubblici. 
La palazzina di caccia di Stupinigi è una bellissima costruzione che era utilizzata sia come residenza estiva (è circondata da un parco di oltre 1.500 ettari) ma soprattutto era dove venivano celebrati i matrimoni e i festeggiamenti di casa Savoia.
All’interno sono spesso ospitate anche mostre e esposizioni temporanee. Qui trovi le informazioni per visitare la Palazzina di Caccia di Stupinigi.
Reggia di Venaria
Ancora più maestosa è la Reggia di Venaria, a circa 15km da Torino e raggiungibile facilmente con un bus che parte da Piazza Castello.  Vista dall'alto della Reggia di Venaria e dei giardiniCompletamente ristrutturata alla fine del secolo scorso, anch’essa si trova all’interno di un immenso parco, La Mandria, la cui superficie è superiore ai 6.000 ettari.
La Reggia di Venaria, patrimonio dell’Unesco, con i suoi oltre 80.000mq di edificio monumentale, conserva alcune delle più alte espressione del barocco universale come l’incantevole Sala di Diana, la solenne Galleria Grande e la Cappella di Sant’Uberto. Interno del salone di Venaria
La Reggia di Venaria ospita mostre permanenti e esposizioni temporanee, e consiglio vivamente la prenotazione in quanto vi è sempre affluenza di turisti in qualsiasi periodo dell’anno.
All’esterno è circondata da oltre 60 ettari di giardini curatissimi, secondo la tradizione storica dei giardini reali d’Europa, nei diversi stili. Lungo i giardini si sviluppano fontane e statue di notevole valore storico e artistico.

Borgo seicentesco di Venaria RealeCompleta la Reggia di Venaria il Borgo Antico, corte minore che faceva da spazio antistante la Reggia. Da qui partiva il lungo cerimoniale che conduceva i visitatori del seicento fin dentro la Corte d’onore, e poi fino all’ingresso della Sala di Diana.

Anche oggi il Borgo Antico accoglie i turisti della Reggia di Venaria con la sua architettura antica, la lunga prospettiva e la sua storia regale, un palcoscenico seicentesco lungo il quale si trovano negozi e locali caratteristici. Qui trovi utili informazioni per la visita guidata della Reggia di Venaria.

 
Non dimenticare di acquistare la TorinoCard, che consente di accedere gratuitamente a tutti i siti storici di Torino e di avere riduzione di prezzo per servizi turistici quali il bus panoramico.
Qui trovi utili informazioni su come arrivare a Torino.
Ti vuoi fermare qualche giorno in più? Ecco alcuni miei consigli su dove dormire, cosa mangiare e cosa acquistare a Torino.

Se desideri rimanere aggiornato sugli eventi a Torino iscriviti alla nostra Newsletter.